ISCRIZIONE ALLA FRASE DEL GIORNO

Con l’iscrizione riceverai un pensiero al giorno simile a quelli che trovi in questa pagina. Ti potrai rimuovere dalla newsletter in qualsiasi momento e con effetto immediato.

Si prega di attendere ...

Vai al sito incensigiapponesi.com

FRASE DEL GIORNO DI OGGI

Non credere a nulla?

È veramente possibile non credere a nulla?
Non credere a nulla significa credere in qualcosa.
L’idea di non credere a nulla è cioè una menzogna.
Generalmente, chi è ricco di certezze è povero di dubbi,
insensibile al tesoro del dubitare consapevolmente.

Andrea Pangos http://www.andreapangos.it

Articolo completo qui

FRASE DEL GIORNO

1203, 2020

La limitatezza della vita

Nella solitaria oscurità, riuscivo quasi a sentire la limitatezza della vita e la sua preziosità. La diamo per scontata , [ Continua a leggere ... ]

1103, 2020

Serietà

L'intenzione, l'urgenza, la responsabilità e il senso di dover agire, il 'fare' e non il 'farò'. Tutto ciò è compreso [ Continua a leggere ... ]

1003, 2020

Non credere a nulla?

È veramente possibile non credere a nulla? Non credere a nulla significa credere in qualcosa. L’idea di non credere a [ Continua a leggere ... ]

2802, 2020

L’ignoranza la stupiità

L'ignoranza non è sempre una colpa e nemmeno la stupidità che ne deriva ma dobbiamo farci i conti ogni giorno, [ Continua a leggere ... ]

2602, 2020

Non pensare che ci sia tempo – Pema Chodron

Non viviamo pienamente il mondo se non siamo pronti a dare via tutto. Samaya vuole dire non trattenere nulla, non [ Continua a leggere ... ]

2502, 2020

La vera pratica

La vera pratica spirituale non è qualcosa che si fa venti minuti al giorno, per due ore al giorno o [ Continua a leggere ... ]

2402, 2020

La mente intuitiva

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società [ Continua a leggere ... ]

2102, 2020

La vita comincia

La vita comincia dove il pensiero finisce. (Jiddu Krishnamurti)

STORIELLE ZEN

Una tazza di tè

Un filosofo si recò un giorno da un maestro zen e gli dichiarò: "Sono venuto a informarmi sullo Zen, su [ Continua a leggere ... ]

Ognuno trova ciò che ha – Storiella Zen

Un giorno, un vecchio saggio era ai bordi di un’oasi di approvvigionamento per cammelli. Si trovava alle porte del del [ Continua a leggere ... ]

I due vasi – Storiella Zen

Un’anziana donna cinese aveva due grandi vasi, ciascuno sospeso all’estremità di un palo che lei portava sulle spalle. Uno dei [ Continua a leggere ... ]

Il maestro e lo scorpione – Storiella Zen

Un Maestro zen vide uno scorpione annegare e decise di tirarlo fuori dall’acqua. Quando lo fece, lo scorpione lo punse. [ Continua a leggere ... ]

I due monaci – Ramesh Balsekar

Due giovani monaci studiavano in seminario, ed entrambi erano incalliti fumatori. Il loro problema era: "Posso fumare mentre prego?" Non [ Continua a leggere ... ]

La pratica della consapevolezza – Henepola Gunaratana

Gli antichi testi Pali paragonano la meditazione all’addomesticare un'elefante selvaggio. A quei tempi, con una corda resistente si legava ad [ Continua a leggere ... ]

ULTIMI ARTICOLI

È veramente possibile non credere a nulla?

Marzo 10th, 2020|0 Commenti

È veramente possibile non credere a nulla? Non credere a nulla significa credere in qualcosa. L’idea di non credere a nulla è cioè una menzogna. Generalmente, chi è ricco di certezze è povero di dubbi, insensibile al tesoro del dubitare consapevolmente. L’idea di non credere a nulla, significa anche che si sta credendo a se stessi come qualcuno che afferma di non credere a nulla. Specificando, in generale, l’idea di non credere significa implicitamente che si sta credendo nella credenza [ Continua a leggere ... ]

Consapevolezza di dukkha

Febbraio 18th, 2020|0 Commenti

SUPPONGO CHE quando ci avviciniamo alla pratica spirituale ci sentiamo tutti almeno un po’ insoddisfatti di ciò che ci può offrire il mondo. Abbiamo provato una certa quantità di gratificazioni che riguardano il regno dei sensi, ma ci accorgiamo che queste non soddisfano una necessità interiore più profonda; quindi per trovare qualcosa che possa esaudire questo bisogno interiore, incominciamo la pratica spirituale. In realtà, si tratta d’un desiderio ancora più profondo, un desiderio spirituale, di pace e di stabilità; forse [ Continua a leggere ... ]

Astenersi dal giudicare

Febbraio 13th, 2020|0 Commenti

Non occorre meditare a lungo per scoprire che un settore della nostra mente vaglia continuamente le esperienze, confrontandole con altre, opponendole ad aspettative o luoghi comuni di nostra creazione, spesso motivati dal timore. Timore di non essere all’altezza, paura che accada qualcosa di brutto, che la situazione favorevole non duri, che altri possano danneggiarci: pensiamo di non farcela, convinti di una cosa sola e cioè di essere gli unici a non sapere nulla. Tendiamo a vedere la realtà attraverso lenti [ Continua a leggere ... ]

Distruggere il sé

Gennaio 7th, 2020|0 Commenti

"Un elemento che distrugga il sé, dunque, esiste? Considerate, vi prego, ciò che facciamo. Costringiamo il sé in un angolo. Se consentirete che vi si stringa in un angolo, vedrete che cosa accadrà. A noi piacerebbe che esistesse un elemento al di fuori del tempo, che non coincida con il sé, e che, secondo la nostra speranza, interverrà e intercederà per distruggere il sé: e lo chiamiamo Dio. Ora, esiste una cosa del genere, che la mente possa concepire? Può [ Continua a leggere ... ]

Devi capire

Devi capire l'interezza della vita, non soltanto una parte di essa. Ecco perché devi leggere, ecco perché devi guardare i cieli, ecco perché devi cantare e danzare, e scrivere poesie, [ Continua a leggere ... ]

La consapevolezza

La consapevolezza ricettiva apre alla vita la fuga nella distrazione è un sentiero di morte chi è consapevole è totalmente vivo chi è distratto è come fosse già morto. (Dhammapada)

Io rimango

Ho lasciato che la mia natura umana si sviluppi, nel modo in cui il suo destino lo vuole, io rimango come sono. (Io sono quello - Nisargadatta Maharaj)

La gratificazione dei sensi

La breve euforia che sperimentiamo gratificando i sensi è molto vicina a quel che il tossicomane prova quando indulge nel suo vizio. Il provvisorio sollievo sarà presto seguito dalla brama [ Continua a leggere ... ]

Quelli che amano

Quelli che amano la saggezza praticano il morire tutto il tempo, e per loro la morte è la cosa meno terribile che ci sia. (Socrate)

Buono e cattivo

Niente è né buono né cattivo, ma pensare lo rende così. (William Shakespeare)

Inutile cercare

Vorremmo che il mondo ci consentisse di realizzare incondizionatamente le nostre aspirazioni ma, visto che così non è, siamo in preda alla sofferenza. La nostra ricerca della felicità è più [ Continua a leggere ... ]

Il meglio

Non temete i momenti difficili, il meglio viene da lì. (Rita Levi Montalcini)

Verso il risveglio

Ricordate quelle splendide parole di Buddha: "I monaci e i discepoli non devono accettare le mie parole per rispetto, ma devono analizzarle come un orefice analizza d'oro - tagliando, limando, [ Continua a leggere ... ]

I salvatori – Jiddu Krishnamurti

Voi credete nei salvatori, ma è proprio da loro che dovete salvarvi. Vi dovete redimere dall’idea che qualcuno possa venire a redimervi. Tratto da: La prima ed ultima libertà - Jiddu Krishnamurti

Resta indipendente

Non trattare le persone come mezzi, perchè esse sono fini a se stesse. Relazionati a loro con amore e rispetto. Non possederle mai e non esserne posseduto. Non dipendere da [ Continua a leggere ... ]

Niente da cercare

Nascita, vecchiaia, Malattia e morte: Fin dall'inizio è questo il modo in cui le cose sono sempre andate. Qualsiasi idea di liberarti da questa vita non farà che avvincerti più [ Continua a leggere ... ]

La scelta

Quando qualcuno vi fa arrabbiare, è come se vi avessero scagliato una freccia al cuore. Ma non vi ha colpito, e giace a terra, ai vostri piedi. Allora voi la [ Continua a leggere ... ]

Con leggerezza

Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore. (Italo Calvino)

Ti opponi alla vita

Quando ti aggrappi a qualcosa o qualcuno, quando non accetti di perdere cose o persone, quando ti rifiuti di dire addio, tu lo fai per opporti alla morte. Ma cosi [ Continua a leggere ... ]

Essere ciò che sei

Finché ti preoccuperai di peccati e virtú non avrai pace. Nutrire idee come "sono un peccatore" o "non sono un peccatore" é peccato. La tua virtú é essere ciò che [ Continua a leggere ... ]

La comprensione

La conprensione di noi stessi Tutto ciò che ci infastidisce negli altri può portare ad una maggiore comprensione di ni stessi. (C.G.Jung)

Quando imparerai? – Anthony de Mello

A un discepolo che pregava incessantemente, il maestro disse: "Quando smetterai di appoggiarti a Dio e ti reggerai sulle tue gambe?". Il discepolo era sbalordito: "Ma proprio tu ci hai [ Continua a leggere ... ]

La natura della sofferenza

Riflettere sulla sofferenza ha un’enorme importanza, perche’ e’ comprendendo la natura della sofferenza che si matura una piu’ ferma risoluzione a por termine a tutte le cause di sofferenza, e [ Continua a leggere ... ]

Conoscere il nuovo

La confusione è quel magnifico stato che precede di poco la successiva chiarezza. Noi siamo stati educati a evitare i periodi di dubbio e confusione, quando invece dovremmo considerarli come [ Continua a leggere ... ]

Non vive e non vivrà

La vita degli esseri ha la durata di un pensiero. L'essere del tempo passato è vissuto, ma non vive e non vivrà. L'essere del tempo presente vive, ma non è [ Continua a leggere ... ]

Come se ci chiudessimo

Il nostro spirito di giudizio, come un rovo tenace, non cessa di invadere e di ricoprire il cammino della nostra gioia. Questo bisogno persistente di eliminare l'altro a colpi di [ Continua a leggere ... ]

Non abbiamo mai avuto …

Non abbiamo mai avuto, nel passato, tempi eroici, e nemmeno una generazione pura. Non c'è nessun altro qui oltre a noi, gente, e così è sempre stato: persone indaffarate e [ Continua a leggere ... ]

Getta il desiderio

Non puoi studiare per essere ciò che sei. Non devi capire niente per respirare. Entrambe le idee, fare qualcosa e non fare niente, sono impedimenti. Gettali via! Non è difficile, [ Continua a leggere ... ]

La realtà

Così si realizza la realtà: smettendo di chiedere il perché, abbandonando ogni nevrotico bisogno di significato. (Osho)

Load More Posts

Send this to a friend