ti-bastaCompiere un “lavoro spirituale”
vuol dire soltanto
non accettare le cose
così come sono, adesso.

Non c’è nulla da cambiare
dentro di te;
nulla da fare,
niente di cui tu abbia davvero bisogno.

Credi di percepire o di volere cose,
o di averne bisogno,
ma non è così.

Mischiare la spiritualità
con tutto
è aggiungere uno sforzo interiore
ad ogni cosa.

Così, peggiori tutto.
Ti distrai
dall’onestà.
dalla resa.

Il lavoro spirituale è una distrazione:
ti conduce a qualche forma
di conseguimento
interiore personale.

Ti basta soltanto
essere onesto,
dentro di te,
per vedere con chiarezza
che si tratta di un inganno.

Tratto da “Realtà senza veli” di John de Ruiter