Articoli pomodorozen

/Articoli pomodorozen

Sincerità – Jiddu Krishnamurti

C’era una piccola striscia di prato verde, con fiori variopinti ai suoi margini. Era un praticello ben tenuto al quale si prestavano le maggiori cure, perché il sole faceva del suo meglio per bruciare l’erba e far avvizzire i fiori. Oltre quel delizioso giardino, al di là di molte case, si stendeva il mare azzurro, che scintillava al sole, e [ Continua a leggere ... ]

Consapevolezza e libertà

La meditazione è un semplice processo di osservazione della propria mente, senza combattere con la mente e senza cercare di controllarla. Resti lì, presente, come un testimone che non sceglie. Prendi nota di tutto ciò che passa, senza alcun pregiudizio a favore o contro. Non attribuire nomi, non dire: questo non dovrebbe venire nella mia mente, questo è un pensiero [ Continua a leggere ... ]

Il piacere dagli oggetti dei sensi

Lo yogin può prendere piacere dagli oggetti dei sensi; anzi, in verità egli è specificamente invitato a farlo, purché mantenga un'attitudine desta e consapevole [...]. Il piacere che traiamo dagli oggetti fisici è, in realtà, il riposo di cui godiamo quando l'attività della mente si arresta per un momento e si delizia esclusivamente della fonte del piacere. Ogni piacere, in [ Continua a leggere ... ]

La trasformazione … chi sei veramente?

La trasformazione del mondo avviene con la trasformazione di noi stessi. Noi siamo il risultato di quel grande processo che è costituito dall’esistenza umana, di cui facciamo parte. Per trasformare noi stessi è fondamentale la conoscenza di sé. Se non conoscete che cosa siete, non potete pensare correttamente e quindi non potrà esserci alcuna trasformazione. Dobbiamo conoscere noi stessi così [ Continua a leggere ... ]

Siate affamati, siate folli – Steve Jobs (1955-2011)

Sono onorato di essere qui con voi oggi alle vostre lauree in una delle migliori università del mondo. Io non mi sono mai laureato. Anzi, per dire la verità, questa è la cosa più vicina a una laurea che mi sia mai capitata. Oggi voglio raccontarvi tre storie della mia vita. Tutto qui, niente di eccezionale: solo tre storie. La [ Continua a leggere ... ]

Babbo natale esiste

Nel 1897 una bambina scrisse al New York Sun dicendo che i suoi amici le avevano detto che Babbo Natale era una invenzione. Non esisteva. Voleva che il giornale le dicesse la verità. E il Sun, con un editoriale che oggi nessun giornalista avrebbe più il coraggio di scrivere, rispose: «Cara Virginia, i tuoi amici si sbagliano. Sono vittime dello [ Continua a leggere ... ]

Mindfulness – Osho

Consapevolezza cosciente La via semplice... non i metodi complessi, non le posture Yoga, non rituali estremamente complicati. Un Maestro insegna metodi semplici, estremamente semplici, qualcosa che chiunque voglia praticare può spellare in questo preciso momento. I suoi metodi sono così semplici e spontanei che ti stupirai: come mai non sei riuscito a scoprirli da solo? Sono così elementari! Nel momento [ Continua a leggere ... ]

La Retta Comprensione – Giulio Cesare Giacobbe

La Retta Comprensione è stata tramandata dalla tradizione con il nome di “illuminazione”. Ma cos’è in concreto la Retta Comprensione? Evidentemente è la comprensione della vera natura della realtà. «Fratelli, la causa della sofferenza è l’ignoranza. A causa dell’ignoranza, gli uomini non vedono la realtà della vita e si lasciano imprigionare nelle fiamme del desiderio, dell’ira, dell’invidia, dell’angoscia, del timore, [ Continua a leggere ... ]

Amare e Voler bene

L’Amare è uno standard migliore del voler bene, per vari motivi. Il voler bene è parziale, riguarda una persona o un gruppo di persone, mentre l’Amare è imparziale, globale. È Amare a prescindere. Il perdono andrebbe perciò osservato anche in generale, non solo come perdonare qualcuno, continuando però a generare rancore verso qualcun altro, oppure verso un intero gruppo di [ Continua a leggere ... ]

Respirare profondamente per vivere appieno le sensazioni

Essere completamente vivi significa respirare profondamente, muoversi liberamente e provare appieno le sensazioni. Ognuno di noi ha sperimentato qualche volta nella sua vita l’assoluto piacere che segue la guarigione dopo una malattia o un incidente. Il primo giorno in cui ci si rimette in salute si sente con profondo piacere, la gioia di essere vivi. Che soddisfazione respirare profondamente! Che [ Continua a leggere ... ]

La convinzione prigioniera

Essere incastrati in un sistema di idee o di punti di vista. Quando abbiamo una percezione, tendiamo a farne la verita’ assoluta; restarvi antrappolati senza riuscire a lasciarla andare e’ definito “convinzione prigioniera della convinzione”. Per esempio: avete imparato a fare il tofu e pensate che il vostro modo di fare il tofu sia l’unico oppure il migliore al mondo; [ Continua a leggere ... ]

Il vero significato della vita – Shunryu Suzuki-roshi

Sono stato al parco nazionale di Yosemite; e ho visto delle enormi cascate. La più alta, lì, misura 430 metri di altezza, e da essa l’acqua viene giù come una cortina calata dalla sommità della montagna. Non sembra venir giù velocemente, come ci si potrebbe aspettare; sembra venir giù molto lentamente, a causa della distanza. E l’acqua non viene giù [ Continua a leggere ... ]

I sensi di colpa – Andrea Pangos

Provare senso di colpa perché abbiamo sbagliato, oppure perché immaginiamo di aver sbagliato, diminuisce la qualità delle azioni: provare senso di colpa significa continuare a sbagliare. In una certa misura si sbaglia sempre. Il comportamento perfetto non esiste, è assurdo fare della recriminazione un modello comportamentale. È molto meglio constatare consapevolmente ciò che si è prodotto, per dedicarsi al proprio [ Continua a leggere ... ]

Il silenzio della mente – Lama Geshe Gedun Tharchin

Il segreto e il silenzio della mente non si riferiscono al contesto generale né alla mente del Buddha, bensì alla nostra mente, singolarmente, di cui dobbiamo scoprire l’immenso valore approfondendone la conoscenza nella meditazione. Il segreto della mente, il controllo del pensiero, è il tesoro più prezioso dell’intero Dharma, e lo dobbiamo preservare, proteggere, poiché saper governare il proprio pensiero [ Continua a leggere ... ]

La ricerca della semplicità

Vorrei prendere in esame che cos'è la semplicità e, partendo da lì, arrivare magari alla scoperta della sensibilità. Noi sembriamo credere che la semplicità sia un'espressione puramente esteriore, una rinuncia: possedere pochi beni, indossare un perizoma, non avere casa, non fare sfoggio di abiti, avere un piccolo conto in banca. Certamente, questa non è la semplicità, ma soltanto una messinscena [ Continua a leggere ... ]

Vivere in questo mondo senza farsi notare – J. Krishnamurti

È possibile vivere in questo mondo senza alcuna ambizione? Essere semplicemente quello che siete? Se cominciaste a capire quello che siete senza tentare di modificarlo, quello che siete subirebbe una trasformazione. Io penso che si possa vivere in questo mondo senza alcun bisogno di farsi conoscere, senza essere ambiziosi, senza rincorrere la notorietà, senza la durezza della crudeltà. Si può [ Continua a leggere ... ]

Il sentiero della pace – Ajahn Chah

POSSIAMO DIRE CHE il retto sentiero della pace, il sentiero che il Buddha ha scoperto e ci ha indicato, che conduce alla pace della mente, alla purezza e alla realizzazione delle qualità di un samana, è formato da sila (freno morale), samadhi (concentrazione) e pañña (saggezza). E' una strada valida per tutti. Infatti i discepoli del Buddha che divennero illuminati, [ Continua a leggere ... ]

Va’: non hai niente da perdonare. – Fernando Pessoa

Va’: non hai niente da perdonare Sognare è meglio che vivere. Ma vedrà il sorgere del sole colui che lascia ogni cosa incompiuta; il cui pensiero si allontana dal dover pensare come il sostituirsi di una maschera. Solo errerà attraverso valli ancora più verdi di quelle che splendono dalle finestre delle favole per bambini, colui che pensa che il mondo [ Continua a leggere ... ]

La semplicità – Jiddu Krishnamurti

La semplicità di cuore è di gran lunga più importante e signi­ficativa della semplicità di possessi. [...] Sebbene la semplicità esteriore, la rinuncia alle comodità siano ovviamente necessarie, aprirà questo modo di essere la porta alla realtà?

Poco da dire – Taido Kengaku Pinciara

Ho ben poco da dire.  Giunto dove sono giunto non c’è certezza alcuna. La sola certezza è che sappiamo ben poco di ciò che siamo, di ciò che facciamo, di quel che ci accade e del perché conduciamo una vita come quella che stiamo vivendo. In realtà, non conduciamo nulla, perché sarebbe più preciso dire che siamo condotti da qualcosa [ Continua a leggere ... ]

Chi è Buddha? – Bhikkhu Bodhi | Monastero Santacittarama

Chi è Buddha? Discorso in occasione della prima celebrazione ufficiale del Vesak 2000 alle Nazioni Unite. INTRODUZIONE Per cominciare, gradirei esprimere il mio compiacimento per essere oggi qui, in una occasione di buon auspicio come la prima celebrazione ufficiale alle Nazioni Unite del Vesak: il giorno che ricorda la nascita, l’illuminazione e la morte del Buddha. Pur indossando l’abito da [ Continua a leggere ... ]

La ricerca spirituale – Andrea Pangos

La ricerca spirituale non va confusa con l’indagine psicologica. Avvengono ambedue nel tempo, ma la ricerca spirituale tende a scoprire il Senzatempo, anche attraverso la dissoluzione illuminante del pensare. Generalizzando, l’indagine psicologica tende a definire il sé immaginario, la ricerca spirituale porta a liberarsene. Analizzando dualisticamente, l’individuo si segmenta, allontanandosi dalla Comprensione-Verità chiamata Amore. I pensieri sono risposte parziali, l’Amore [ Continua a leggere ... ]

Come essere felici – Ajahn Sucitto

COME ESSERE FELICI La felicità non arriva automaticamente, non è una grazia che una sorte benevola può riversare su di noi e un rovescio di fortuna può toglierci. Dipende solo da noi. Non si diventa felici in una notte, ma dopo un lavoro paziente, portato avanti di giorno in giorno. Il benessere si costruisce con la fatica e il tempo. [ Continua a leggere ... ]

La libertà di soffrire – Ajahn Munindo

Può occorrerci molto tempo prima di cogliere il vero punto centrale della pratica buddhista. In questa Via ci sono innumerevoli dottrine, credenze e tecniche, ma nessuna è di per sé un punto finale. Fanno tutte parte di un addestramento complessivo chiamato cittabhavana, o 'addestramento del cuore'. La parola citta viene tradotta con diversi termini: 'cuore', 'consapevolezza' e talvolta 'coscienza'. Bhavana, [ Continua a leggere ... ]

Send this to a friend