Articoli pomodorozen

/Articoli pomodorozen

Relazione Maestro Discepolo

La relazione tra guru e discepolo definisce l’unico vero modo che ha l’anima vagabonda per tornare a Dio. All’inizio è saggio mettere a confronto molti sentieri spirituali e molti insegnanti, ma quando si è trovato il vero guru ed il vero insegnamento, allora la ricerca inquieta deve cessare. L’assetato non deve continuare a cercare pozzi, ma andare al pozzo migliore [ Continua a leggere ... ]

La prospettiva spirituale – Deepak Chopra

Chi guarda fuori, sogna; chi guarda dentro, si risveglia. (Carl Gustav Jung) Se vuole vincere la contesa per il futuro, la spiritualità deve anzitutto superare un grande pregiudizio. Nell’immaginario collettivo la scienza ha da lungo tempo screditato la religione. I fatti hanno rimpiazzato la fede. La superstizione è stata lentamente sconfitta. Ecco perché la teoria darwiniana della discendenza dell’uomo dai [ Continua a leggere ... ]

L’Attaccamento – Upadana

L’attaccamento - upadana Il significato del termine upadana copre due aspetti principali: in un senso più attivo, indica l’atto di ‘afferrare’, o ‘attaccarsi’ (due termini che userò indifferentemente per rendere upadana). In senso passivo, si riferisce a ciò che viene afferrato o a cui ci si attacca, in quanto ‘base’, ‘sostegno’ o ‘sostrato’, a volte anche nel senso di ‘alimento’ [ Continua a leggere ... ]

Impermanenza – Dalai Lama

Durante gli anni della mia vita ho incontrato così tante persone. Esse ora sono soltanto oggetti della mia memoria. Oggigiorno incontro molte più persone nuove. E’ come assistere a un dramma; dopo aver recitato la loro parte, esse cambiano costume e riappaiono. Se passiamo le nostre brevi vite sotto l’influenza del desiderio e dell’odio, se per il bene di quelle [ Continua a leggere ... ]

Impermanenza Buddhista – Anicca

Ogni cosa esistente è impermanente. Quando si comincia a osservare ciò, con comprensione profonda e diretta esperienza, allora ci si mantiene distaccati dalla sofferenza: questo è il cammino della purificazione. Dhammapada, XX (277) Per spiegare in maniera più ampia e dettagliata l'importante concetto di anicca, l'impermanenza, proponiamo questo articolo redatto dal Vipassana Research Institute. Anicca, l'impermanenza Il cambiamento è inerente [ Continua a leggere ... ]

Sei libero e ami? – Il Buddhismo dice: Vivere così è possibile

Libera il cuore Compi il tuo viaggio, come la luna tra le stelle IL BUDDHA Le cose importanti della vita sono estremamente semplici: sei libero e ami? Porti i tuoi doni al mondo, che ne ha un bisogno tremendo? La buona notizia che viene dal buddhismo è che vivere così è possibile: siamo in grado di condurre una vita [ Continua a leggere ... ]

L’arte di comunicare – Thich Nhat Hanh

Il modo in cui consideri il tuo lavoro e le tue relazioni professionali si riflette nella tua maniera di comunicare nell’ambiente di lavoro. Forse sei soggetto all’impressione che lo scopo del tuo lavoro sia offrire un servizio agli altri o produrre un oggetto o un bene, ma mentre lavori produci anche pensieri, parole e azioni. La comunicazione è parte del [ Continua a leggere ... ]

Illuminazione e Umanizzazione – Andrea Pangos

L’Umanizzazione è la nobilitazione dell’Illuminazione, che basilarmente esige soltanto la Divinizzazione, la spiritualizzazione della materia, in modo che questa renda possibile Estinzione ed Essere Beatitudine, a prescindere dalla capacità di generare quotidianità Beata, perché la vita si svolge in un ambito molto ristretto, per esempio in ashram o monastero, con condizioni che non richiedono ordinarie attività quotidiane. La Divinizzazione è [ Continua a leggere ... ]

Cosa è il Buddhismo

DOMANDA: Che cos'è il buddhismo? RISPOSTA: La denominazione buddhismo proviene dalla parola "budhi" che significa "svegliare" ed è per questo motivo che il buddhismo è la filosofia del "processo" del risveglio. Questa filosofia ha le sue origini nell'esperienza di un uomo, Siddhartha Gotama, conosciuto come il Buddha, il quale raggiunse l'illuminazione all'età di 35 anni. Il buddhismo ha ora 2.500 [ Continua a leggere ... ]

Imparare ad Accogliere la Realtà – Ajahn Sucitto

Se consideriamo cos’è che vogliamo dalla vita ci accorgiamo che ci deve essere una motivazione. Ma si tratta di qualcosa di infido perché se la nostra motivazione si basa su aspettative, risultati e conquiste da fare, allora ci sarà uno sforzo causato dal tentativo di realizzare gli obiettivi che ci siamo prefissi. In termini di pratica buddhista il premio è [ Continua a leggere ... ]

Quando l’erba crescerà sulla mia tomba – Fernando Pessoa

Quando l'erba crescerà sulla mia tomba, Sia lì il segno che mi si dimentichi del tutto. La Natura mai si ricorda, per questo è bella. E se si prova il bisogno morboso di 'interpretare' L'erba verde sulla mia tomba, Dite pure che continuo a verdeggiare e ad essere naturale. Credo al mondo come a una margherita, Perché lo vedo... Ma [ Continua a leggere ... ]

La vita ha un senso? – Da “Andare incontro alla vita” J.Krishnamurti

La vita ha un senso?   Brockwood Park, 5 /9/ 1976 Io penso che dobbiamo parlare insieme di qualcosa di fondamentale importanza, qualcosa di cui ogni essere umano dovrebbe occuparsi per ché riguarda la nostra vita, la nostra attività quotidiana, il modo in cui noi sprechiamo i giorni e gli anni della nostra vita. Perché ? E a che scopo? Noi [ Continua a leggere ... ]

Vivere senza menzogna – Aleksandr Solgenitsyn

Ci siamo così irrimediabilmente disumanizzati che per la modesta pappatoria di oggi siamo disposti a dar via tutti i nostri princìpi, l'anima, tutti gli sforzi dei nostri predecessori e le opportunità dei nostri posteri — qualsiasi cosa pur di non arrecare turbamento alla nostra precaria esistenza. Non sappiamo più cosa siano l'orgoglio, la fermezza, un cuore fervido. Non ci spaventa [ Continua a leggere ... ]

Samsara: Il ciclo del mondo condizionato

Nessuno può negare l’esistenza di alti e bassi in una relazione. In ogni esperienza vissuta senza il riconoscimento del qui e ora si nasconde sempre anche qualcosa di doloroso, perché niente dura in eterno: le condizioni piacevoli e le belle sensazioni prima o poi si dissolvono. Persino quando le circostanze sono ottimali, ad esempio se abbiamo una vita agiata, siamo [ Continua a leggere ... ]

L’Amore non è Orgoglio! – Osho

Io insegno l'amore per se stessi. Ma ricorda, amore per se stessi non significa orgoglio egocentrico, niente affatto, significa esattamente l'opposto. La persona che ama se stessa scopre che in lei non esiste alcun sé. L'amore dissolve sempre il sé: questo è uno dei segreti alchemici che dev'essere compreso, appreso, sperimentato. L'amore dissolve sempre il sé. Ogni volta che ami, [ Continua a leggere ... ]

Cosa dobbiamo cercare? – Krishnamurti

Sia che si cerchi di sopravvivere in quanto individuo o nazione; sia che si vada da un maestro, un guru, un salvatore; sia che si segua una particolare disciplina, o si cerchi qualche altro mezzo per migliorarsi, ognuno di noi non sta forse cercando, nel suo modo più o meno limitato, una qualche forma di soddisfazione, continuità, permanenza? Allora chiediamoci [ Continua a leggere ... ]

Mangiare un mandarino con consapevolezza – Thich Nhat Hanh

Bambini, dopo avere sbucciato un mandarino, potete mangiarlo con consapevolezza o distrattamente. Cosa significa mangiare un mandarino con consapevolezza? Mangiando un mandarino, sapete che lo state mangiando. Ne gustate pienamente la fragranza e la dolcezza. Sbucciando il mandarino, sapete che lo state sbucciando; staccandone uno spicchio e portandolo alla bocca, sapete che lo state staccando e portando alla bocca; gustando [ Continua a leggere ... ]

La vera amicizia – Osho

Cos'è la reale e autentica amichevolezza? La domanda che hai fatto è molto complessa. Dovrai comprendere alcune cose prima di poter comprendere cos’è la reale e autentica amichevolezza . La prima cosa è l’amicizia. L’amicizia è amore privo di toni biologici. Non è l’amico come l’intendi normalmente – il tuo ragazzo o la tua ragazza. Usare la parola amico associandola [ Continua a leggere ... ]

I risultati della Meditazione

I nostri atti mentali, verbali e fisici hanno origine nella mente. Ogni volta che avviene un contatto fra gli organi di senso e gli oggetti esterni  come le forme visibili, gli odori, i suoni, i sapori e le sensazioni tattili all’interno del corpo nasce una sensazione, da cui si originano reazioni che sono causa di nuove azioni. Perciò, se si [ Continua a leggere ... ]

Come stai ?

C'è una domanda molto comune che le persone usano rivolgersi e che, proprio per il suo carattere rituale, di regola viene percepita come una semplice forma di cortesia. Ad essa solitamente si risponde in maniera evasiva, con formule altrettanto di circostanza. La domanda è: "Come stai?" E' una domanda che merita più considerazione. Prova a portela: Come stai? Come stai [ Continua a leggere ... ]

Attenzione consapevole

Come la maggior parte delle persone, anche voi avete sicuramente la tendenza a credere che gli altri non siano sufficientemente attenti nei vostri confronti. Ma voi, non siete negligenti? Prestate attenzione a ogni essere, a ogni cosa? Anche a un fiore: quando dovete piantarlo o innaffiarlo, mostrategli attenzione. Voi pensate che, attenti o non attenti, per il fiore non cambi [ Continua a leggere ... ]

Preparati alla morte – Ghesce Ciampa Ghiatso

Non vi è nulla di più certo che la nostra morte. Tutti noi sicuramente moriremo ma non sappiamo quando. Il momento della nostra morte è del tutto imprevedibile. La morte non potrà, comunque, essere evitata. Non importa dove saremo, la morte ci raggiungerà e a quel punto non potremo fare molto per allungare la nostra vita. IN QUEL MOMENTO SARA’ [ Continua a leggere ... ]

Il senso della vita – Krishnamurti

Io penso che dobbiamo parlare insieme di qualcosa di fondamentale importanza, qualcosa di cui ogni essere umano dovrebbe occuparsi perché riguarda la nostra vita, la nostra attività quotidiana, il modo in cui noi sprechiamo i giorni e gli anni della nostra vita. Perché ? E a che scopo? Noi nasciamo e moriamo, e in questi anni di dolore e di [ Continua a leggere ... ]

Le Nobili verità – La Comprensione della sofferenza

DOMANDA: Quali sono i principali insegnamenti del Buddha? RISPOSTA: Tutti gli insegnamenti del Buddha si incentrano nelle Quattro Nobili Verità come il cerchio di una ruota ed i suoi raggi aderiscono al centro del disco. Sono chiamate "Quattro" perché sono quattro. Sono chiamate "Nobili" perché esaltano ciò che li comprende e sono chiamate "Verità" perché, rispetto alla realtà, sono vere. [ Continua a leggere ... ]

Send this to a friend