ISCRIZIONE ALLA FRASE DEL GIORNO

Con l’iscrizione riceverai un pensiero al giorno simile a quelli che trovi in questa pagina. Ti potrai rimuovere dalla newsletter in qualsiasi momento e con effetto immediato.

Si prega di attendere ...

FRASE DEL GIORNO DI OGGI

Se potessimo vederci

se-potessimoPoi fu come se all’improvviso avessi visto la bellezza segreta del loro cuore, la profondità del loro cuore dove non poteva arrivare né peccato né desiderio né conoscenza di sé, il nucleo della loro realtà, la persona che ognuno è agli occhi del Divino. Se soltanto potessero vedersi tutti come sono realmente! Se solo noi potessimo vederci a vicenda in quel modo, tutto il tempo! Non ci sarebbe più guerra, non ci sarebbe più odio, più crudeltà, più avidità… Penso che il grande problema sarebbe che cadremmo in ginocchio a venerarci l’un l’altro.
(Thomas Merton)

Tratto da: “Il cuore saggio” di Jack Kornfield

FRASE DEL GIORNO

23Apr, 2018

Liberare la mente

Per liberare la mente dovete vedere tutto il condizionamento che ha subìto, senza che intervenga il pensiero. [...] solo quando [ Continua a leggere ... ]

20Apr, 2018

Cosa sono le cose …

Cosa sono le cose più pesanti? Un mare di sabbia e il dolore. Quali sono più brevi? Oggi e domani. [ Continua a leggere ... ]

19Apr, 2018

Nessuno nasce con la paura

La società, la chiesa, lo stato, vogliono che tutti vivano in una condizione di paura costante:la paura del conosciuto, la [ Continua a leggere ... ]

18Apr, 2018

Fai una cosa

“Fai una cosa alla volta”, così è come un maestro Zen definì l’essenza dello Zen. Fare una cosa alla volta [ Continua a leggere ... ]

17Apr, 2018

La frase

La frase più pericolosa in assoluto è: "Abbiamo sempre fatto così ..." (Grace Murray Hopper)

16Apr, 2018

Felici senza gli altri?

Il tuo desiderio di felicità deve includere la felicità degli altri. Quando serviamo gli altri, serviamo noi stessi. Non pensare: [ Continua a leggere ... ]

13Apr, 2018

Giusto e sbagliato

Se vuoi raggiungere la nuda verità, non preoccuparti di giusto o sbagliato. Il conflitto tra giusto e sbagliato è la [ Continua a leggere ... ]

11Apr, 2018

Dare è ricevere

Quando tu smetterai di voler riempire la tua coppa di felicità, ed inizierai a riempire quella degli altri, scoprirai, con [ Continua a leggere ... ]

STORIELLE ZEN

Ognuno trova ciò che ha – Storiella Zen

Un giorno, un vecchio saggio era ai bordi di un’oasi di approvvigionamento per cammelli. Si trovava alle porte del del [ Continua a leggere ... ]

I due vasi – Storiella Zen

Un’anziana donna cinese aveva due grandi vasi, ciascuno sospeso all’estremità di un palo che lei portava sulle spalle. Uno dei [ Continua a leggere ... ]

Il maestro e lo scorpione – Storiella Zen

Un Maestro zen vide uno scorpione annegare e decise di tirarlo fuori dall’acqua. Quando lo fece, lo scorpione lo punse. [ Continua a leggere ... ]

I due monaci – Ramesh Balsekar

Due giovani monaci studiavano in seminario, ed entrambi erano incalliti fumatori. Il loro problema era: "Posso fumare mentre prego?" Non [ Continua a leggere ... ]

La pratica della consapevolezza – Henepola Gunaratana

Gli antichi testi Pali paragonano la meditazione all’addomesticare un'elefante selvaggio. A quei tempi, con una corda resistente si legava ad [ Continua a leggere ... ]

L’elefante – Storiella zen

Un giorno un re riunì alcuni ciechi e propose loro di toccare un elefante per constatare come fosse fatto. Alcuni [ Continua a leggere ... ]

ULTIMI ARTICOLI

Consapevolezza e libertà

20 marzo 2018|0 Commenti

La meditazione è un semplice processo di osservazione della propria mente, senza combattere con la mente e senza cercare di controllarla. Resti lì, presente, come un testimone che non sceglie. Prendi nota di tutto ciò che passa, senza alcun pregiudizio a favore o contro. Non attribuire nomi, non dire: questo non dovrebbe venire nella mia mente, questo è un pensiero brutto e questo è un pensiero bello e virtuoso. Non devi giudicare, devi rimanere senza giudizi, perché nel momento in [ Continua a leggere ... ]

Il piacere dagli oggetti dei sensi

28 febbraio 2018|0 Commenti

Lo yogin può prendere piacere dagli oggetti dei sensi; anzi, in verità egli è specificamente invitato a farlo, purché mantenga un'attitudine desta e consapevole [...]. Il piacere che traiamo dagli oggetti fisici è, in realtà, il riposo di cui godiamo quando l'attività della mente si arresta per un momento e si delizia esclusivamente della fonte del piacere. Ogni piacere, in altri termini, è essenzialmente spirituale. È uno stato che il soggetto esperisce, non una proprietà dell'oggetto. [...] Lo yogin deve [ Continua a leggere ... ]

La trasformazione … chi sei veramente?

21 gennaio 2018|0 Commenti

La trasformazione del mondo avviene con la trasformazione di noi stessi. Noi siamo il risultato di quel grande processo che è costituito dall’esistenza umana, di cui facciamo parte. Per trasformare noi stessi è fondamentale la conoscenza di sé. Se non conoscete che cosa siete, non potete pensare correttamente e quindi non potrà esserci alcuna trasformazione. Dobbiamo conoscere noi stessi così come siamo; non importa molto quello che desideriamo essere, che costituisce un ideale immaginario, privo di realtà. Solo quello che [ Continua a leggere ... ]

Siate affamati, siate folli – Steve Jobs (1955-2011)

11 gennaio 2018|1 Commento

Sono onorato di essere qui con voi oggi alle vostre lauree in una delle migliori università del mondo. Io non mi sono mai laureato. Anzi, per dire la verità, questa è la cosa più vicina a una laurea che mi sia mai capitata. Oggi voglio raccontarvi tre storie della mia vita. Tutto qui, niente di eccezionale: solo tre storie. La prima storia è sull'unire i puntini. Ho lasciato il Reed College dopo il primo semestre, ma poi ho continuato a [ Continua a leggere ... ]

Send this to a friend