ISCRIZIONE ALLA FRASE DEL GIORNO

Con l’iscrizione riceverai un pensiero al giorno simile a quelli che trovi in questa pagina. Ti potrai rimuovere dalla newsletter in qualsiasi momento e con effetto immediato.

Si prega di attendere ...

Vai al sito incensigiapponesi.com

FRASE DEL GIORNO

1203, 2020

La limitatezza della vita

Nella solitaria oscurità, riuscivo quasi a sentire la limitatezza della vita e la sua preziosità. La diamo per scontata , [ Continua a leggere ... ]

1103, 2020

Serietà

L'intenzione, l'urgenza, la responsabilità e il senso di dover agire, il 'fare' e non il 'farò'. Tutto ciò è compreso [ Continua a leggere ... ]

1003, 2020

Non credere a nulla?

È veramente possibile non credere a nulla? Non credere a nulla significa credere in qualcosa. L’idea di non credere a [ Continua a leggere ... ]

2802, 2020

L’ignoranza la stupiità

L'ignoranza non è sempre una colpa e nemmeno la stupidità che ne deriva ma dobbiamo farci i conti ogni giorno, [ Continua a leggere ... ]

2602, 2020

Non pensare che ci sia tempo – Pema Chodron

Non viviamo pienamente il mondo se non siamo pronti a dare via tutto. Samaya vuole dire non trattenere nulla, non [ Continua a leggere ... ]

2502, 2020

La vera pratica

La vera pratica spirituale non è qualcosa che si fa venti minuti al giorno, per due ore al giorno o [ Continua a leggere ... ]

2402, 2020

La mente intuitiva

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società [ Continua a leggere ... ]

2102, 2020

La vita comincia

La vita comincia dove il pensiero finisce. (Jiddu Krishnamurti)

STORIELLE ZEN

Una tazza di tè

Un filosofo si recò un giorno da un maestro zen e gli dichiarò: "Sono venuto a informarmi sullo Zen, su [ Continua a leggere ... ]

Ognuno trova ciò che ha – Storiella Zen

Un giorno, un vecchio saggio era ai bordi di un’oasi di approvvigionamento per cammelli. Si trovava alle porte del del [ Continua a leggere ... ]

I due vasi – Storiella Zen

Un’anziana donna cinese aveva due grandi vasi, ciascuno sospeso all’estremità di un palo che lei portava sulle spalle. Uno dei [ Continua a leggere ... ]

Il maestro e lo scorpione – Storiella Zen

Un Maestro zen vide uno scorpione annegare e decise di tirarlo fuori dall’acqua. Quando lo fece, lo scorpione lo punse. [ Continua a leggere ... ]

I due monaci – Ramesh Balsekar

Due giovani monaci studiavano in seminario, ed entrambi erano incalliti fumatori. Il loro problema era: "Posso fumare mentre prego?" Non [ Continua a leggere ... ]

La pratica della consapevolezza – Henepola Gunaratana

Gli antichi testi Pali paragonano la meditazione all’addomesticare un'elefante selvaggio. A quei tempi, con una corda resistente si legava ad [ Continua a leggere ... ]

ULTIMI ARTICOLI

È veramente possibile non credere a nulla?

Marzo 10th, 2020|0 Commenti

È veramente possibile non credere a nulla? Non credere a nulla significa credere in qualcosa. L’idea di non credere a nulla è cioè una menzogna. Generalmente, chi è ricco di certezze è povero di dubbi, insensibile al tesoro del dubitare consapevolmente. L’idea di non credere a nulla, significa anche che si sta credendo a se stessi come qualcuno che afferma di non credere a nulla. Specificando, in generale, l’idea di non credere significa implicitamente che si sta credendo nella credenza [ Continua a leggere ... ]

Consapevolezza di dukkha

Febbraio 18th, 2020|0 Commenti

SUPPONGO CHE quando ci avviciniamo alla pratica spirituale ci sentiamo tutti almeno un po’ insoddisfatti di ciò che ci può offrire il mondo. Abbiamo provato una certa quantità di gratificazioni che riguardano il regno dei sensi, ma ci accorgiamo che queste non soddisfano una necessità interiore più profonda; quindi per trovare qualcosa che possa esaudire questo bisogno interiore, incominciamo la pratica spirituale. In realtà, si tratta d’un desiderio ancora più profondo, un desiderio spirituale, di pace e di stabilità; forse [ Continua a leggere ... ]

Astenersi dal giudicare

Febbraio 13th, 2020|0 Commenti

Non occorre meditare a lungo per scoprire che un settore della nostra mente vaglia continuamente le esperienze, confrontandole con altre, opponendole ad aspettative o luoghi comuni di nostra creazione, spesso motivati dal timore. Timore di non essere all’altezza, paura che accada qualcosa di brutto, che la situazione favorevole non duri, che altri possano danneggiarci: pensiamo di non farcela, convinti di una cosa sola e cioè di essere gli unici a non sapere nulla. Tendiamo a vedere la realtà attraverso lenti [ Continua a leggere ... ]

Distruggere il sé

Gennaio 7th, 2020|0 Commenti

"Un elemento che distrugga il sé, dunque, esiste? Considerate, vi prego, ciò che facciamo. Costringiamo il sé in un angolo. Se consentirete che vi si stringa in un angolo, vedrete che cosa accadrà. A noi piacerebbe che esistesse un elemento al di fuori del tempo, che non coincida con il sé, e che, secondo la nostra speranza, interverrà e intercederà per distruggere il sé: e lo chiamiamo Dio. Ora, esiste una cosa del genere, che la mente possa concepire? Può [ Continua a leggere ... ]

Il pensare

Il pensare divide il sentire unisce. (Ezra Pound)

La limitatezza della vita

Nella solitaria oscurità, riuscivo quasi a sentire la limitatezza della vita e la sua preziosità. La diamo per scontata , ma è fragile, precaria, incerta, e può cessare da un [ Continua a leggere ... ]

Serietà

L'intenzione, l'urgenza, la responsabilità e il senso di dover agire, il 'fare' e non il 'farò'. Tutto ciò è compreso nella parola serietà. Jiddu Krishnamurti

Non credere a nulla?

È veramente possibile non credere a nulla? Non credere a nulla significa credere in qualcosa. L’idea di non credere a nulla è cioè una menzogna. Generalmente, chi è ricco di [ Continua a leggere ... ]

L’ignoranza la stupiità

L'ignoranza non è sempre una colpa e nemmeno la stupidità che ne deriva ma dobbiamo farci i conti ogni giorno, sia con quella degli altri che con la nostra.

Non pensare che ci sia tempo – Pema Chodron

Non viviamo pienamente il mondo se non siamo pronti a dare via tutto. Samaya vuole dire non trattenere nulla, non prepararci una via di fuga, non cercare alternative, non pensare [ Continua a leggere ... ]

La vera pratica

La vera pratica spirituale non è qualcosa che si fa venti minuti al giorno, per due ore al giorno o per sei ore al giorno. Non è qualcosa che si [ Continua a leggere ... ]

La mente intuitiva

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono. (Albert [ Continua a leggere ... ]

La vita comincia

La vita comincia dove il pensiero finisce. (Jiddu Krishnamurti)

Il giudizio non cessa

Il nostro spirito di giudizio, come un rovo tenace, non cessa di invadere e di ricoprire il cammino della nostra gioia. Questo bisogno persistente di eliminare l'altro a colpi di [ Continua a leggere ... ]

Piena comprensione

L'illuminazione è uno stato che ha superato la mente senza controllo, agitata, insoddisfatta: uno stato di perfetta libertà, un eterno godimento ed una piena comprensione della natura della mente. (Lama [ Continua a leggere ... ]

Quando condanni

Quando sei consapevole vedi il processo globale del pensiero e dell’azione ma ciò può accadere solo quando non ci sono condanne.  Quando condanno qualcosa non lo comprendo,  è un modo [ Continua a leggere ... ]

Affidati al reale

Affidati al messaggio del maestro, non alla sua personalità. Affidati al senso, non alle parole. Affidati al senso reale, non a quello temporaneo. Affidati alla tua mente di saggezza, non [ Continua a leggere ... ]

Al di là della mente

L’inizio della libertà è la realizzazione che tu non sei «colui che pensa». Il momento in cui cominci ad osservare colui che pensa, si attiva un livello di coscienza più [ Continua a leggere ... ]

Non giudicare

Il risultato del karma non può essere conosciuto dal pensiero e perciò non dovrebbe essere oggetto di speculazionI. Pensando e ripensando, si giunge alla distrazione e all'angoscia. Perciò, Ananda, non [ Continua a leggere ... ]

Le cose come sono

"Noi non vediamo le cose come sono, le vediamo come siamo" (Talmud)

Trovare ogni giorno

Via via che avanzate nell'esistenza, voi prendete coscienza di essere abitati da diverse tendenze, alcune delle quali sono migliori di altre. Ma prenderne coscienza non è sufficiente: dovete anche ammettere [ Continua a leggere ... ]

Paura della morte

C’è paura della morte finchè c’è desiderio che il proprio carattere, il proprio agire, la capacità , il nome e così via continuino a esistere. (Jiddu Krishnamurti)

Un lampo di comprensione

Esistono il qui e l’ora e per comprenderli c’è bisogno soltanto di una cosa: l’apertura, la libertà – la libertà di essere aperti e non limitati da alcuna idea, concetto [ Continua a leggere ... ]

Essere felici

Essere felici è un diritto di nascita per tutti, ma purtroppo la società, le persone con cui abbiamo vissuto, che ci hanno messo al mondo, non ci hanno mai pensato. [ Continua a leggere ... ]

Esisto come sono

Esisto come sono e tanto mi basta, Se nessuno nel mondo lo sa me ne resto tranquillo, Se ognuno e tutti lo sanno me ne resto tranquillo. Un mondo almeno [ Continua a leggere ... ]

Gli oggetti della mente

Gli oggetti che perseguo sono proiezioni della mia mente, in quanto sono simboli dai quali essa trae sensazioni. La parola “Dio”, la parola “amore”, la parola “comunismo”, la parola “democrazia”, [ Continua a leggere ... ]

Essere felice

Quando andavo a scuola, mi domandarono come volessi essere da grande. Io scrissi "felice". Mi dissero che non avevo capito il compito e io dissi loro che non avevano capito [ Continua a leggere ... ]

Ciò che non siamo

Dovremmo trarre beneficio da ogni esperienza, comprendendo ciò che non Siamo. (Andrea Pangos - Aforismi )

Si o no? … mu

Dato che non ci siamo abituati, di solito non ci accorgiamo che esiste un terzo termine logico possibile equivalente al sì e al no,  il quale è in grado di [ Continua a leggere ... ]

Load More Posts

Send this to a friend