ISCRIZIONE ALLA FRASE DEL GIORNO

Con l’iscrizione riceverai un pensiero al giorno simile a quelli che trovi in questa pagina. Ti potrai rimuovere dalla newsletter in qualsiasi momento e con effetto immediato.

Si prega di attendere ...

FRASE DEL GIORNO DI OGGI

Siamo tutti visitatori

ossrvarSiamo tutti dei visitatori di questo tempo e di questo luogo.
Noi non facciamo altro che attraversarli.
Il nostro compito qui è di osservare, imparare, crescere e amare.
Dopo di che ritorneremo a casa.
(Proverbio aborigeno)

FRASE DEL GIORNO

19Set, 2017

Il pesciolino

"Scusa" disse un pesce dell'oceano ad un altro, "tu se più vecchio e più esperto di me, e probabilmente potrai [ Continua a leggere ... ]

18Set, 2017

Non tornare

Non tornare sui tuoi soliti passi Basterebbe un istante. (Edoardo bennato)

14Set, 2017

Le differenze

Un grande matrimonio non si ha quando viene formata la ‘coppia perfetta’. Si ha quando una coppia imperfetta impara a [ Continua a leggere ... ]

13Set, 2017

Prima di parlare

Prima di parlare domandati se ciò che dirai corrisponde a verità, se non provoca male a qualcuno, se è utile, [ Continua a leggere ... ]

11Set, 2017

Prendi la mira

Una freccia può essere scagliata solo tirandola prima indietro. Quando la vita ti trascina indietro con le difficoltà, significa che [ Continua a leggere ... ]

08Set, 2017

La gioia

C'è Gioia anche in cose piccole, minuscole. Anche in cose minime c'è un accenno di Gioia e se sarete sensibili [ Continua a leggere ... ]

07Set, 2017

Se ci fermassimo

Panta rei, suggerì a tutti la sapienza greca di secoli or sono. Eppure, allora come oggi, tale verità, fu inascoltata. [ Continua a leggere ... ]

04Set, 2017

La barca

Se un uomo attraversa un fiume e una barca vuota va a sbattere contro la sua, anche se è un [ Continua a leggere ... ]

STORIELLE ZEN

I due monaci – Ramesh Balsekar

Due giovani monaci studiavano in seminario, ed entrambi erano incalliti fumatori. Il loro problema era: "Posso fumare mentre prego?" Non [ Continua a leggere ... ]

La pratica della consapevolezza – Henepola Gunaratana

Gli antichi testi Pali paragonano la meditazione all’addomesticare un'elefante selvaggio. A quei tempi, con una corda resistente si legava ad [ Continua a leggere ... ]

L’elefante – Storiella zen

Un giorno un re riunì alcuni ciechi e propose loro di toccare un elefante per constatare come fosse fatto. Alcuni [ Continua a leggere ... ]

Il giusto equilibrio – Storiella

Un uomo che viveva nelle fredde distese dell’Alaska aveva assaggiato alcuni squisiti chicchi d’uva dolce che gli aveva spedito un [ Continua a leggere ... ]

La pratica della meditazione – Storiella Zen

“Un lama della provincia di Golok, nel Tibet orientale, andò a visitare il grande Jamgön Kongtrül Lodrö Thaye e [ Continua a leggere ... ]

Un luogo né caldo né freddo – Dongshan

Nel IX secolo visse nella Cina Tang un maestro zen di nome Dongshan Liangjie (Tozan Ryokai in giapponese) che rappresentava [ Continua a leggere ... ]

ULTIMI ARTICOLI

Il vero significato della vita – Shunryu Suzuki-roshi

10 luglio 2017|1 Commento

Sono stato al parco nazionale di Yosemite; e ho visto delle enormi cascate. La più alta, lì, misura 430 metri di altezza, e da essa l’acqua viene giù come una cortina calata dalla sommità della montagna. Non sembra venir giù velocemente, come ci si potrebbe aspettare; sembra venir giù molto lentamente, a causa della distanza. E l’acqua non viene giù in un solo getto, ma è frazionata in tanti minuscoli rivoli. Da lontano sembra una cortina. E pensai che deve [ Continua a leggere ... ]

I sensi di colpa – Andrea Pangos

29 maggio 2017|0 Commenti

Provare senso di colpa perché abbiamo sbagliato, oppure perché immaginiamo di aver sbagliato, diminuisce la qualità delle azioni: provare senso di colpa significa continuare a sbagliare. In una certa misura si sbaglia sempre. Il comportamento perfetto non esiste, è assurdo fare della recriminazione un modello comportamentale. È molto meglio constatare consapevolmente ciò che si è prodotto, per dedicarsi al proprio miglioramento, inteso primariamente come Umanizzazione, non come tendere alla perfezione o presunta tale, che è una corsa praticamente senza fine [ Continua a leggere ... ]

Il silenzio della mente – Lama Geshe Gedun Tharchin

20 aprile 2017|0 Commenti

Il segreto e il silenzio della mente non si riferiscono al contesto generale né alla mente del Buddha, bensì alla nostra mente, singolarmente, di cui dobbiamo scoprire l’immenso valore approfondendone la conoscenza nella meditazione. Il segreto della mente, il controllo del pensiero, è il tesoro più prezioso dell’intero Dharma, e lo dobbiamo preservare, proteggere, poiché saper governare il proprio pensiero è la prima fondamentale pratica di Dharma. Nessuno può pensare di controllare e guidare la mente degli altri, ma ognuno [ Continua a leggere ... ]

La ricerca della semplicità

07 marzo 2017|1 Commento

Vorrei prendere in esame che cos'è la semplicità e, partendo da lì, arrivare magari alla scoperta della sensibilità. Noi sembriamo credere che la semplicità sia un'espressione puramente esteriore, una rinuncia: possedere pochi beni, indossare un perizoma, non avere casa, non fare sfoggio di abiti, avere un piccolo conto in banca. Certamente, questa non è la semplicità, ma soltanto una messinscena esteriore. A me pare che la semplicità sia qualcosa di essenziale, che però si realizza soltanto quando cominciamo a comprendere [ Continua a leggere ... ]

Send this to friend