O Shariputra, la forma è vuoto
il vuoto è forma.
La forma altro non è che vuoto,
il vuoto altro non è che forma.”
“O Shariputra, tutto ciò che esiste
è espressione del vuoto;
non è nato né distrutto,
né macchiato, né puro,
senza perdita e senza guadagno.
Poiché nel vuoto non c’è forma,
né sensazione, concetto, distinzione, consapevolezza.
Non occhio, né orecchio, naso,
lingua, corpo, mente.
Non c’è colore né suono, odore, gusto, tatto, né alcuna realtà esistente …”
“Non c’è il regno della vista, né quello della coscienza.
Non c’è ignoranza, né fine dell’ignoranza,
non c’è vecchiaia né morte.
Non c’è sofferenza, né causa
o fine della sofferenza.
Non c’è via, né sapienza, né accrescimento.
Non c’è accrescimento,
perché i Bodhisattva
vivono nel perfetto intendimento,
senza più alcun ostacolo alla mente;
senza più ostacolo e dunque
senza più paura.
Molto al di là dei pensieri illusori,
e questo è il Nirvana.